Approccio

Pubblicazione1Tutti nascono unici, solo alcuni continuano ad esserlo.
(Bob Marley)

Lavoro con soggetti adulti e adolescenti in uno spazio libero e protetto di ascolto e di cura.
Per quanto riguarda i bambini, mi avvalgo della collaborazione di analisti di fiducia.
Mi occupo di differenti tematiche legate alla persona (disturbi d’ansia, autostima, stress, alimentari, disturbi dell’umore etc) e al suo mondo relazionale ( problemi legati alla coppia, alla genitorialità…).
Sono anche psicoterapeuta di gruppo e come tale ho fondato e conduco tre differenti gruppi di psicoterapia.

Più ti piaci, meno sei come qualcun altro, che è ciò che ti rende unico.
(Walt Disney)

Poiché credo che ogni persona sia unica nel proprio modo di essere (quindi vivere ed esistere), di emozionarsi e quindi anche di soffrire nel mio lavoro cerco di utilizzare un approccio che sia il più integrato possibile. Faccio riferimento quindi  ad un approccio che vede l’individuo, tenendo in considerazione la sua complessità e il suo ruolo attivo nella costruzione dei significati.

Ogni persona è un essere unico e di fatto, preso di per sé stesso, la più grande opera d’arte di tutti i tempi.
(Thomas Bernhard)

Tale metodo poggia sulla convinzione che nessuna singola teoria sia sufficientemente comprensiva della complessità del comportamento umano, specialmente quando viene presa in considerazione la varietà delle persone, dei loro problemi e bisogni specifici.

In pratica, adottando questo sistema, utilizzo in modo congiunto diverse tipologie di terapia: l’individuo infatti, in quanto essere complesso ma al tempo stesso unico perché diverso da tutti gli altri, sembra ottenere maggior beneficio da un intervento integrato, in grado di adattare metodi e tecniche a ciascun soggetto in base alle sue peculiarità.

Inoltre, essendo una psicoterapeuta ad indirizzo Analitico transazionale e anche Bioenergetico utilizzo

una forma di terapia che associa il lavoro sul corpo con quello con la mente per aiutare le persone a risolvere i propri problemi emotivi e realizzare in misura più ampia il proprio potenziale di provare piacere e gioia di vivere.

LA BIOENERGETICA

E’ un modo di comprendere la personalità nei termini dei suoi processi energetici, un approccio che associa il lavoro con il corpo a quello con la mente per aiutare le persone a risolvere i loro  problemi emotivi e a realizzare in misura più ampia la  propria capacità di provare piacere e gioia di vivere. Fu fondata negli Stati Uniti negli anni ‘50 da Alexander Lowen, medico e analista, formatosi alla scuola di Wilhem Reich.

Ho scelto nel mio lavoro l’Analisi Bioenergetica perché, a differenza di altri approcci, fa entrare nella stanza di terapia anche il corpo restituendo alla persona la sua intera esistenza permettendogli di sentirsi oltre che di raccontarsi.

L’Analisi Transazionale è la pratica psicoterapeutica fondata da Berne negli anni ’50. Pone molta attenzione agli scambi di comunicazione e alle modalità relazionali e di vita tipiche di ogni persona.
Ho scelto nel mio lavoro l’Analisi Transazionale perché, pur avendo un approccio Analitico, fornisce strumenti di pratico utilizzo e di immediata comprensione (Stati dell’Io, Copione, Giochi…).

Annunci